slide-acciaio
arco_304006160_rgb

Un nuovo percorso verso la quotazione, concepito per l’era digitale.

Dopo un intenso anno di collaborazione, ELITE e Electa Ventures hanno dato vita a SPAC in CLOUD: un nuovo modello semplificato per accedere al mercato dei capitali

 

dv-friday.jpg?v=1La piattaforma ELITE Funding, lanciata a fine 2017 per facilitare l’accesso a fonti di finanziamento alternative per le società ELITE, ha supportato con successo investimenti per 300 milioni di euro in 15 società. In collaborazione con  Electa Ventures, la piattaforma ELITE Funding del Gruppo London Stock Exchange ha dato il via all’iniziativa SPAC in CLOUD Special Purpose Acquisition Company, che associa i vantaggi del modello consolidato delle SPAC con la rapidità e l’agilità della raccolta di capitali digitale.

 

Quale asset class, le SPAC presentano opportunità interessanti di rischio/rendimento per gli investitori e offrono agli imprenditori una rotta privilegiata ed efficace, sotto il profilo dei costi, verso il mercato. Nel corso dell’ultimo decennio sono divenute sempre più importanti sul mercato europeo; solo in Italia, rappresentano più di 3 miliardi di euro di finanziamenti.

Come spiega il CEO di Electa Ventures, Simone Strocchi, “SPAC in CLOUD è il risultato dell’innovazione basata sulla nostra esperienza pionieristica in fatto di SPAC. È nato dalla decisione strategica di investire nello sviluppo del modello SPAC con l’obiettivo di ridurre le complicazioni strutturali in termini di esecuzione, tempistiche e costi e, al contempo, ottimizzare gli aspetti positivi di quella che stava divenendo una rotta tradizionale verso la quotazione.”

Uno strumento digitale e semplificato.

DigitalValue-friday.jpg?v=1

In quanto ambiente dedicato alla raccolta di capitali per le società che ambiscono ad essere quotate sul mercato pubblico, SPAC in CLOUD offre vantaggi importanti sia agli imprenditori che agli investitori. Tra i principali benefici vi sono la semplicità, la riduzione dei costi, un time-to-market drasticamente più breve e l’accesso a una community di player connessa e di livello mondiale. Essendo basato su una piattaforma digitale, facilita i processi e elimina la creazione  della SPAC antecedente, semplificando l’esecuzione e rendendola più rapida.

Il processo inizia con un promotore, tipicamente un partner ELITE, che identifica una società target selezionando un investitore cornerstone, il quale si impegna a effettuare un investimento minimo pari al 20% della raccolta di capitali. Il ruolo del promotore è un aspetto chiave di SPAC in CLOUD: in alternativa a percepire una commissione, investe in titoli speciali emessi dalla società a supporto del processo di quotazione e il suo rendimento si basa esclusivamente sulla performance delle azioni della società sul mercato. Gli accordi vincolanti negoziati dal promotore con la società target vengono inseriti nella proposta d’investimento, che viene caricata sulla piattaforma ELITE Funding e aperta agli investitori follow-on, i quali possono accedere alla data room completa e sottoscrivere una tipologia di titoli dedicati.

Più precisamente, ciascuna delle tre tipologie di investitori gode del diritto di sottoscrivere una particolare tipologia di titoli. I promotori, che sono i primi ad investire, sottoscrivono “offline” azioni speciali emesse dalla società allo scopo di finanziarne il processo di quotazione. Gli investitori follow-on, che rappresentano la quota maggiore, investono in azioni ordinarie e warrant della società, prenotando le loro partecipazioni mediante la piattaforma ELITE Funding.
Gli investitori cornerstone hanno un duplice interesse, ossia impegnarsi in una percentuale d’investimento nell’IPO e ricevere il diritto a una percentuale uguale di azioni speciali una volta che saranno emesse.
L’impegno di tutti gli investitori e l’esecuzione della transazione sono soggetti all’ammissione della società target al mercato pubblico.

Una storia digitale di successo

La prima società è stata Digital Value, quotata con successo mediante SPAC in CLOUD l’8 novembre 2018:  una società di servizi e soluzioni IT. Electa Ventures è stato il promotore della transazione, l’investitore cornerstone, IPO Club – un fondo di tipo chiuso dedicato alle opportunità pre-IPO – ne ha sottoscritto il 30% dell’offerta totale e una serie di investitori follow-on si è unita alla proposta e ha completato la quota mediante la piattaforma ELITE Funding.

Come afferma Strocchi “non sappiamo quale sarà la prossima società oggetto di negoziazioni a giungere alla quotazione mediante SPAC in CLOUD, ma siamo certi che sarà un’altra società in forte crescita. Quello che possiamo confermare è che, dal punto di vista dell’utente, SPAC in CLOUD semplifica effettivamente il processo di raccolta capitali.”

La piattaforma ELITE Funding è destinata ad essere ulteriormente migliorata in futuro, con nuovi tool online e una helpdesk professionale a supporto del crescente numero di promotori e investitori cornerstone interessati a trarre vantaggio da questo nuovo modello finalizzato a colmare il gap verso il mercato pubblico.

“L’Europa vanta uno dei mercati più vivaci per quanto riguarda le SPAC ed ospita un’ampia gamma di PMI globali” conclude Strocchi. “Questo progetto è il risultato di un anno di collaborazione con i nostri partner di ELITE. Siamo orgogliosi di aver individuato la combinazione perfetta di competenze sinergiche per trasformare un approccio d’investimento innovativo in uno schema pronto all’uso con ruoli definiti, accessibile a player competenti e interessati a divenire promotori, investitori cornerstone o investitori follow-on in questo ambiente digitale potente e sicuro.”

Risk Warning

The platform provided by Elite to assist Elite companies in meeting their funding needs is operated by Elite Club Deal Limited. Issued by Elite Club Deal Limited, The London Stock Exchange, 10 Paternoster Square, London EC4M 7LS. Authorised and regulated by the Financial Conduct Authority (FRN 761002) . Incorporated in England No. 10274181. If contemplating an investment service, potential customers must seek independent advice or make his/her own decisions as to the suitability of the service. Potential investors should take their own independent advice to assess the suitability of investments.